TE’ FREDDO

E’ una delle bevande fredde più diffuse, in bottiglia, bicchierino da passeggio o lattina. Il gusto è più o meno dolce, non amaro come quello del tè al naturale. Si trova anche bio, deteinato, pensato per i più piccoli, ed equosolidale. La principale differenza tra i marchi è la tecnica di produzione: quella tradizionale per infusione, che può essere indicata in etichetta, oppure da estratti. Nel primo caso le foglie di tè vengono infuse brevemente in acqua calda che, agendo da solvente, ne estrae i principi attivi: il processo è naturale, senza solventi chimici. Se invece il tè freddo è prodotto con estratti, si utilizza un ricavato in polvere ricavato dalla pianta tramite solventi. Un’altra importante differenza tra i prodotti è il contenuto di zucchero, di cui alcuni sono molto ricchi: le aziende più attente alla salute hanno cercato di ridurne le dosi; altre hanno in parte sostituito con edulcoranti, di sintesi o naturali. Una novità sono i tè biologici privi di zucchero, dal gusto amarognolo di tè, più simili a quello caldo. Tra gli altri ingredienti del tè freddo è frequente la frutta, in estratti oppure succhi; oltre ai gusti classici, oggi ce ne sono molti nuovi, a volte con l’aggiunta di zenzero, ginseng o altro. Infine nel tè troviamo gli aromi, usati per equilibrare il gusto. I prodotti migliori sono privi di coloranti e conservanti, più diffusi gli anti ossidanti e i correttori di acidità.

Risultati immagini per immagine tè freddo

TRONCHETTO DI NATALE

PER L’IMPASTO:

  • 2 uova
  • 80 gr di zucchero
  • 1\2 fialetta di aroma arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 25 gr di frumina
  • 1\2 bustina di lievito
  • 50 ml di olio di semi di girasole

PER FARCIRE E DECORARE:

  • 1 confezione di glassa al cacao
  • 200 ml di panna da montare
  • 1 bustina per preparato per crema di tipo chantilly
  • 200 ml di latte freddo
  • 25 gr di cioccolato fondente grattugiato
  • 75 ml di succo d’arancia
  • 250 gr di marzapane
  • 50 gr di zucchero a velo
  • colorante alimentare rosso e verde

Preparare la glassa come indicato sulla confezione. Portare ad ebollizione in un pentolino la panna, togliere dal fuoco, unirvi la glassa e lasciare riposare in frigo per una notte. Per l’impasto, sbattere a schiuma i tuorli, serbando le chiare, con 3 cucchiai di acqua bollente, aggiungere gradatamente 50 gr di zucchero, aroma e sale, sbattendo fino ad ottenere una massa cremosa. Montare le chiare a neve durissima con lo zucchero rimasto, metterle sopra i tuorli e setacciarvi sopra la farina mescolata alla frumina e, per ultimo, il lievito setacciato. Incorporare delicatamente il tutto senza sbattere, in modo che la neve non si smonti, aggiungendo a piccole dosi l’olio. Distribuire l’impasto su una lastra foderata con carta forno e cuocere per 7-9 minuti nella parte media del forno preriscaldato, elettrico: 180°, ventilato: 170°, a gas: parte alta 190°. Capovolgere il dolce su un canovaccio cosparso di zucchero, staccare la carta da forno, tagliare via i bordi del dolce, arrotolarlo dal lato più lungo e lasciarlo raffreddare. Preparare la crema chantilly con il latte, come indicato sulla confezione e incorporare il cioccolato. Srotolare il dolce, bagnare la superficie con 50 ml circa di succo, spalmarvi la crema, arrotolarlo nuovamente e disporlo su un piatto da portata. Tagliare le due estremità in diagonale e disporle lungo il tronco. Bagnare il dolce con il succo rimasto. In una terrina, con l’aiuto di uno sbattitore, lavorare a crema il composto preparato il giorno prima. Ricoprire il tronchetto e far riposare in frigo. Incorporare al marzapane lo zucchero a velo e con 75 gr formare le basi delle case. Colorare una metà del marzapane rimasto con il colorante rosso e l’altra con il colorante verde me formare a piacere tetti, palline grandi e piccole, alberelli e foglie. Posizionare le decorazioni sul tronchetto.

Risultati immagini per immagine dolce tronchetto di natale

IL LAGO DI PILATO

Tra i monti Sibillini, si trova il lago di Pilato. Secondo la leggenda, il nome ricorderebbe le vicende dell’omonimo governatore romano, il quale avrebbe ottenuto dall’imperatore Tiberio che il suo corpo dopo la morte fosse lasciato vagare liberamente sopra un carro trainato da bufali. Quel carro, da Roma avrebbe terminato la sua corsa nelle acque di quel laghetto, detto appunto da allora lago di Pilato.

Risultati immagini per immagine lago di pilato

SUPREME DI POLLO CON UVETTA E MARSALA

  • 1\2 kg di petto di pollo
  • farina
  • olio
  • rosmarino
  • 1-2 manciate di uva sultanina
  • 1 bicchiere di marsala secco
  • sale
  • pepe

Tagliare il petto di pollo a fettine, infarinarle e metterle a cuocere dolcemente in olio extra vergine di oliva fino a che non sono rosolate da entrambi i lati. Salare e pepare, aggiungere il rosmarino e l’uva sultanina. Sfumare con 1 bicchiere di marsala secco e proseguire la cottura, a fuoco basso e tegame coperto, per una decina di minuti. Se le fettine sono molto sottili sarà sufficiente anche un tempo di cottura più breve. Lasciare asciugare un po il sugo, ma non troppo, e assicurarsi che la carne sia cotta e morbida. Servire con un bel purè di patate. Oltre all’uvetta è possibile aggiungere anche i pinoli. Si accompagnano benissimo agli altri ingredienti.

Risultati immagini per immagine supreme di pollo con uvetta e marsala

MERINGHE

Francese, italiana e svizzera: sono queste le 3 versioni di meringa utilizzate in pasticceria. Anche se  gli ingredienti sono sempre gli stessi, cambia il metodo di preparazione e quindi il risultato finale. La principale differenza è nella consistenza che, più friabile o più compatta, attribuisce ad ogni meringa il suo utilizzo ideale. Gli albumi devono essere freschissimi e non contenere traccia di tuorlo nè  essere freddi di frigo. Inoltre, non serve aggiungere l’usuale pizzico di sale, o la goccia di limone, per dare corpo alla meringa, perchè la presenza dello zucchero assicura già al composto struttura e stabilità. Assicuratevi che il recipiente sia ben pulito e senza tracce di grasso. Va bene qualsiasi materiale, fatta eccezione per la plastica, ma sarebbe ideale utilizzare il rame: reagisce chimicamente con l’albume e assicura un risultato più stabile. La meringa francese va utilizzata subito dopo averla montata, altrimenti si sgonfia, l’italiana e la svizzera resistono qualche ora in frigo, devono essere coperte. L’italiana può anche essere conservata in freezer per 15 giorni. E’ fondamentale mettere la meringa nel forno già caldo e rispettare alla lettera le temperature e i tempi indicati nelle ricette. A fine cottura, per evitare che la meringa si sgonfi, lasciatela raffreddare nel forno spento con lo sportello socchiuso.

MERINGA FRANCESE:

Forse la piè la più semplice da realizzare, la meringa francese si prepara montando a neve gli albumi e aggiungendo lo zucchero poco a poco. Ha consistenza piuttosto friabile e per questo motivo, quando viene impiegata per dolci strutturati, è bene aggiungere aceto e amido: si ottiene così un composto più elastico, croccante fuori e morbido al cuore, e quindi più resistente.

MERINGA ITALIANA:

LA peculiarità della ricetta italiana è che gli albumi vengono montati aggiungendo a filo uno sciroppo bollente di acqua e zucchero. Questa sorta di pastorizzazione dà luogo a un composto molto stabile, ideale per spatolare i dessert o ricoprirli di decori oppure da unire a spume o creme al burro per alleggerirle. La meringa italiana si solidifica in pochissimi istanti sotto il grill del forno, ma se si vuole impiegarla come struttura portante del dolce, sarà necessaria una cottura vera e propria.

MERINGA SVIZZERA.

Questa preparazione, detta anche meringa sul fuoco, prevede che gli albumi e lo zucchero vengano montati su un bagnomaria. Si ottiene un composto particolarmente sodo e compatto, perfetto per forme elaborate e decorazioni complesse.

Risultati immagini per immagine meringa

CONFETTURA DI RIBES E PERE

  • 500 gr di ribes
  • 500 gr di pere
  • succo e scorza grattugiata di 1 arancia
  • 2 stecche di cannella

Lavare, mondare e passare al passa verdure il ribes. Lavare, mondare e grattugiare le pere. Mettere la frutta in una pentola alta con il succo e la scorza dell’arancia. Quindi preparare la confettura nelle 2 modalità:

  • 1 busta di fruttapec 1:1
  • 1 kg di zucchero

Mescolarvi bene il fruttapec 1:1. Portare ad ebollizione e far bollire per 1 minuto circa, mescolando in continuazione. Aggiungere solo ora, gradatamente, lo zucchero e le stecche di cannella e portare ad ebollizione.

  • 1 busta di fruttapec 2:1
  • 500 gr di zucchero

Mescolare il fruttapec 2:1 con lo zucchero e le stecche di cannella, aggiungere il tutto a freddo alla frutta e portare ad ebollizione.

Far bollire per 3 minuti a fuoco vivace, sempre mescolando. Togliere la pentola dal fuoco, rimuovere le stecche di cannella e mescolare ancora per 1 minuto, facendo dissolvere la schiuma. Valutare la consistenza della confettura, quindi versarla ancora bollente in vasetti sterilizzati. Chiudere ermeticamente e capovolgere per 5 minuti.

Risultati immagini per immagine confetture ribes e pere

 

SUPPORTO PER BICICLETTA UNIVERSALE PER DISPOSITIVI MOBILI

Ho trovato questo prodotto molto pratico e soprattutto sono rimasta piacevolmente soddisfatta della robustezza del materiale con cui è fatto. Anche per quanto riguarda il montaggio sul manubrio della mia bicicletta è stato molto semplice e veloce, insomma non ho davvero avuto nessuna difficoltà in merito.La mia paura ovviamente era quella che magari alla prima buca sarebbe crollato tutto causando la rottura del mio dispositivo invece si è rivelato molto stabile e resistente. Ottima la mia valutazione. L’acquisto di questo prodotto è stato possibile grazie ad uno sconto offertomi dal venditore in cambio della mia onesta e volontaria recensione che lascio con molto piacere.

CUSTODIA O CASE IN PELLE MARRONE PER SAMSUNG S6

Arriva davvero in pochissimo tempo. Regala al cellulare un aspetto davvero molto elegante. Il pacchetto che la contiene è molto raffinato, diversamente da quello a cui siamo abituati quando si acquistano prodotti del genere. la custodia viene recapitata in una scatola di cartone nero molto robusta che si apre a cassetto e la cover è riposta in un sacchettino nero che la protegge da eventuali urti o altri danni. La confezione contiene, la custodia in pelle, una protezione per lo schermo in vetro temperato e le istruzioni per l’installazione che è davvero molto molto semplice. Eventualmente, credo che, una confezione così presentato, sia pronta anche per fare un regalo assicurandovi un clamoroso successo. Si adatta perfettamente sia a uomini che a donne e credo anche di poter dire che può essere usata da persone che svolgono anche professioni un po più particolari tipo medici, avvocati o professionisti in genere che magari hanno bisogno di sottolineare la loro immagine. Questa custodia fa appunto al caso loro. Questo acquisto è stato possibile grazie ad uno sconto offertomi dal venditore in cambio della mia spontanea e sincera recensione in merito.Lo faccio molto volentieri e ribadisco la mia completa soddisfazione riguardo all’articolo.

COVER O CASE SAMSUNG S6

Arriva davvero in pochissimo tempo. Regala al cellulare un aspetto davvero molto elegante. Il pacchetto che la contiene è molto raffinato, diversamente da quello a cui siamo abituati quando si acquistano prodotti del genere. la custodia viene recapitata in una scatola di cartone nero molto robusta che si apre a cassetto e la cover è riposta in un sacchettino nero che la protegge da eventuali urti o altri danni. La confezione contiene, la custodia in pelle, una protezione per lo schermo in vetro temperato e le istruzioni per l’installazione che è davvero molto molto semplice. Eventualmente, credo che, una confezione così presentato, sia pronta anche per fare un regalo assicurandovi un clamoroso successo. Si adatta perfettamente sia a uomini che a donne e credo anche di poter dire che può essere usata da persone che svolgono anche professioni un po più particolari tipo medici, avvocati o professionisti in genere che magari hanno bisogno di sottolineare la loro immagine. Questa custodia fa appunto al caso loro. Questo acquisto è stato possibile grazie ad uno sconto offertomi dal venditore in cambio della mia spontanea e sincera recensione in merito.Lo faccio molto volentieri e ribadisco la mia completa soddisfazione riguardo all’articolo.