OLTRE LE NUVOLE

Fra le orbite di Marte e Giove si trovano un’infinita’ di piccoli frammenti rocciosi. Fra questi c’è Cerere, scoperto nel 1801 da Giuseppe Piazzi. Per molto tempo, date le sue dimensioni ridotte e la distanza dalla Terra, è stato ritenuto un puntino luminoso simile ad una stella. Grazie ad una nuova generazione di potenti telescopi, poi, si è scoperto poi essere un vero e proprio piccolo mondo. Alcuni pensarono addirittura di doverlo aggiungere alla lista dei pianeti del Sistema Solare nonostante fosse molto piccolo. Le scoperte di corpi celesti orbitanti tra Marte e Giove, pero’, continuo’ a crescere portando in evidenza numerosi oggetti rocciosi troppo piccoli per essere considerati veri e propri pianeti. Fu William Herschel a suggerire di creare una nuova classe di oggetti rocciosi detti asteroidi, dal greco simili a stelle in cui inserire Cerere. La scoperta di Eris, poi, un corpo celeste ghiacciato piu’ grande di Plutone, costrinse gli astronomi ad ampliare la categoria dei pianeti nani di cui anche Cerere entro’ a far parte.

Risultati immagini per immagine cerere

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...