LE PERLE DEL VENEZUELA

3000 Km di coste incontaminate sul Mar dei Caraibi e sull’Oceano Atlantico, splendide isole, l’Amazzonia, i grandi fiumi, la cascata più alta del mondo, la Cordigliera delle Ande; e Caracas, la capitale dell’eterna primavera. Tutto questo, e altro ancora, è il Venezuela, grande paese, oltre 900mila Kmq, situato nella parte settentrionale dell’America del Sud, praticamente al centro del continente americano, confinante a sud con il Brasile e a ovest con la Colombia. I venezuelani sono un popolo giovane: 2\3 dei 16 milioni di abitanti hanno un’età compresa tra i 5 e i 30 anni. Giovane e proiettata verso il futuro è anche la mentalità degli abitanti del paese, sempre pronti a mostrare amicizia e calore a visitatori e turisti. Il turismo, destinato a divenire, nel prossimo futuro, una delle principali risorse del paese, per il momento è un fatto d’elite: ancora del tutto sconosciuto, ma non per molto, alle grandi masse, il Venezuela vi offrirà, a un costo ragionevole, la possibilità di una vacanza unica e irripetibile. Sono numerose, e tutte valide, le offerte delle compagnie di viaggio. Potrete trascorrere una settimana a Caracas, la capitale che sorge a 950 metri sul livello del mare, a circa 10 KM dalla costa del mar dei Caraibi, dalla quale è separata dalla cordigliera del Litoral, oggi forata da una serie di gallerie di un’autostrada che mette la città in comunicazione con il porto di la Guaira. Caracas venne fondata nel 1547, sulle rovine di un precedente insediamento distrutto dagli indios, con il nome di Santiago de Leon di Caracas. Patria di Simon Bolivar, la cui casa natale è monumento nazionale, divenne capitale nel 1831, quando il Venezuela, staccandosi dalla grande Colombia, si costituì in stato autonomo. Oggi Caracas offre lo spettacolo tipico delle metropoli sudamericane, con l’enorme contrasto tra il centro modernissimo, ricco di grattacieli commerciali e di quartieri residenziali, e i ranchos delle colline, costruzioni in legno, cartone e latta nelle quali vive circa 1\4 della popolazione. La vita notturna di Caracas si svolge interamente al ritmo della salsa, la tipica musica venezuelana dal ritmo coinvolgente e dolcissimo. Grazie al cambio favorevole il turista italiano potrà sbizzarrirsi nello shopping, acquistando i prodotti del tipico artigianato indio: soprattutto arazzi e oggetti in legno dipinti. SE Caracas, con la sua allegria e la gioia di vivere, è il cuore del Venezuela, Margarita, 2 isole unite da uno stretto istmo lungo 18 Km, ne è il gioiello più prezioso. Margarita dispone di spiagge isolate e deserte per 170 KM di costa: sulla costa occidentale sorge la cittadina di Porlamar, la più importante dell’isola, con i suoi negozi e i suoi locali di divertimento. Anche a Porlamar esistono ristoranti per buongustai, che offrono le deliziose specialità gastronomiche locali. Margarita, tra l’altro, è porto franco, il che consente di effettuare acquisti di prodotti locali a prezzi ancor più convenienti che nel resto del paese. SE poi vorrete conoscere l’anima autentica del Venezuela, potrete recarvi nel cuore dell’Amazzonia venezuelana, dove sorge, gestito da italiani che hanno scelto il grande paese come luogo di residenza, il villaggio Junglaven. Il villaggio sorge ai margini della foresta, in una parte del territorio abitata dagli indios camani, una popolazione particolarmente cordiale e ben disposta nei confronti dei turisti. Il villaggio, nonostante la lontananza dalla civiltà, è dotato di ogni comfort: per i visitatori sono a disposizione eleganti bungalow isolati e arredati in modo perfetto. Partendo dal villaggio si può compiere, a stretto contatto con una natura incontaminata, una passeggiata verso il Cerro, la collina dalla cui cima, raggiunta dopo una camminata nella giungla, è possibile ammirare le lagune e i fiori circostanti: una vegetazione di indescrivibile bellezza, che conduce il visitatore in un mondo remoto, quale esisteva soltanto agli albori dell’umanità. Navigando sul fiume, accompagnati dalle esperte guide camani, si raggiungono le splendide cascate di Cano de Pietra e di Tequa, il cui salto può essere ammirato anche da piccoli aerei noleggiati sul posto. Sempre spostandosi a bordo di piccoli aerei è raccomandabile una visita a Culebra, una comunità india alquanto caratteristica. Per il pernottamento si potrà sostare nei tipici bungalow locali. Particolarmente suggestivo è il volo lungo le pendici del monte Autanà, uno dei più alti della catena amazzonica. Numerose altre sono, facendo base a Caracas, le escursioni possibili: da Canaima a Morrocoy, a Los Roques. Il clima è tropicale e la temperatura media varia, in ogni stagione dell’anno, da 24 a 35 gradi. Natura e una grande metropoli, spiagge incantate e notti di fuoco, una deliziosa cucina e la possibilità di sbizzarrirsi nello shopping: sono 1000 le emozioni che si fondono in una vacanza in Venezuela, all’insegna dell’allegria e dell’esotismo. I prezzi, per un viaggio nel paese tropicale, sono ancora contenuti: un soggiorno di 1 settimana a Caracas costerà da 800 a 900 euro, volo compreso. Il costo delle gite in partenza da Caracas non supererà i 150 euro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...