L’INUTILE ASTUZIA DI TARPEA

Secondo la leggenda che cerca di renderle giustizia, Tarpea, la giovane custode della rocca capitolina che aprì le porte della cittadella di Roma ai sabini di Tizio Tazio, avrebbe tentato di giocare d’astuzia, pretendendo che i nemici entrassero lasciando cadere ciò che impugnavano nella mano sinistra: ma gli scudi, tenuti per l’appunto con la sinistra, le furono invece gettati addosso, uccidendola.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...